1 – UN TESORO INESPLORATO

 

C’è una dimensione interiore che non soggiace alla tirannia del tempo e fa dell’età anagrafica una pura convenzione. Il re Davide diceva di essere più saggio dei vecchi perché Dio gli aveva donato la saggezza. Il trascorrere della vita dovrebbe insegnarci qualcosa, ma in realtà sono molti, forse troppi, i “vecchi” rimasti eterni bambini cresciuti troppo in fretta nella fretta del mondo; uomini vissuti a rimorchio della vita. Ma la società è tuttora anche ricca di “vecchi-giovani”, che hanno conservato  la saggezza di Davide: essi rappresentano un tesoro da non lasciare estinguere nell’oblio della morte perché nel secolo della confusione, che divinizza la scienza andando contemporaneamente alla ricerca della “verità” dell’oroscopo e del mago, scandagliando nel silenzio e bussando con umiltà alla porta dei “vecchi-giovani” si possono schiudere impensati orizzonti e copiosi tesori.

  • White Facebook Icon
  • White Twitter Icon
  • White Instagram Icon
  • White YouTube Icon

© 2023 by Random Musings. Proudly created with Wix.com